Aree

Nella giornata di martedì quattro giugno 2019, il Rotary Club Siracusa, appartenente al distretto 2110 Sicilia-Malta, ha patrocinato il corso di formazione sul BLS-D (Basic Life support and defibrillation) per dodici insegnanti dell’VIII Istituto Comprensivo di Siracusa con certificazione biennale valida all’utilizzo.

Dopo i saluti e i ringraziamenti del dirigente scolastico Pinella Giuffrida, il dr. Angelo Giudice Past-President ha dato l’avvio ai lavori.

I rotariani Dr. Angelo Giudice, Dr. Maurilio Carpinteri, Dr. Mario Costa, Notaio Alessia Di Trapani, Avv. Tiziana Giudice, Prof.ssa Alessandra Capodicasa, Dr. Paolo Alessi, istruttori certificati di BLSD presso l’Assessorato Regionale Salute e Centrale Operativa118-112, hanno dato il loro generoso contributo alla formazione dei docenti.

Il corso ha permesso ai partecipanti di apprendere le sequenze di rianimazione di base in caso di arresto respiratorio e o cardiaco, di acquisire conoscenze e abilità relative all’utilizzo del defibrillatore che la nostra scuola già possiede grazie alla donazione da parte di Confartigianato e da parte del Comune di Siracusa. Il corso ha permesso inoltre di acquisire le conoscenze sulle manovre da eseguirsi in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

La formazione BLS-D ha avuto l’obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi, metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno cerebrale, riconoscere lo stato d’incoscienza, di arresto respiratorio. Si è visto e provato come fare per ottimizzare i tempi, fare le opportune valutazioni e le azioni da mettere in campo per evitare gravissime conseguenze.  Le prove pratiche sono state effettuate su manichini da addestramento con feedback.

La nostra scuola che vuole investire sul capitale umano ripensando ai rapporti, che cerca le occasioni per mettersi in discussione in un’ottica di miglioramento, ha visto nel rapporto di partecipazione attiva con il Rotary Club Siracusa un’azione concreta per la realizzazione di una scuola etica, aperta ai bisogni della comunità, dove la partecipazione attiva e il miglioramento sociale diventano una realtà.