Aree

Articoli in primo piano

Progetto organizzativo uscita e ingresso alunni/Disposizioni  a.s. 2019-20-  AVVISO N. 15

L'INGRESSO E LE USCITE  ALUNNI  SONO REGOLATE ANCHE QUEST'ANNO  DAL PROGETTO ORGANIZZATIVO SOPRA INDICATO E RIMANGONO IN VIGORE FINO A NUOVE DISPOSIZIONI DEL  DIRIGENTE.

 

RILASCIO PASSWORD DI ACCESSO AI REGISTRI ON LINE - PROCEDURE 

 

 

 

 

L’Istituto Vittorini con alcuni rappresentanti degli alunni dei tre ordini di scuola, ha partecipato ad alcune manifestazioni nell’ambito della Seconda Edizione del Festival dell’Educazione, un importante momento di incontro tra generazioni. Il festival si è svolto a Siracusa e in altre città italiane dal 16 al 24 novembre. Il progetto realizzato dal Comune di Siracusa e dalle Associazioni amiche di Siracusa Città Educativa è alla sua seconda edizione e rappresenta, attraverso la realizzazione delle diverse iniziative, l’affermazione di un modello di città educante e dialogante, rispettosa della diversità e della specificità dei suoi membri. L’educazione, come ha detto il dott. Cafiso in uno degli incontri del Festival, è un processo permanente, non ha età e dura tutta la vita. Uno degli appuntamenti più aspettati, la “Marcia dei diritti” giunta alla dodicesima edizione. Gli alunni di cinque anni della scuola dell’infanzia, alcune classi della primaria e una classe di scuola secondaria in rappresentanza del nostro Istituto Scolastico hanno partecipato, in data 20 novembre, alla manifestazione; questa data ricorda il giorno in cui è stata adottata la convenzione ONU nel 1989.

Il corteo, partito dal Campo Scuola Pippo Di Natale ha attraversato parte della città fino ad arrivare a Piazza Santa Lucia, gli alunni hanno trascorso una mattinata piena di giochi, laboratori, animazioni e letture sui diritti dei bambini e dei ragazzi.  La marcia è uno strumento per veicolare messaggi che pongono interrogativi per grandi e piccoli.

 

Alcuni studenti della scuola secondaria hanno partecipato, in data 21 novembre a Villa Reimann all’evento organizzato dall’Associazione La città che vorrei con il partner Cirs “Io leggo perché…”, è stata una giornata di impegno e riflessione, arricchita dagli stessi alunni che hanno partecipato in prima persona con dei lavori ispirati al tema della legalità. 

In data 22 novembre gli alunni di cinque anni della scuola dell’infanzia hanno partecipato a Villa Reimann al percorso formativo laboratoriale all’interno del progetto “Abbraccio L’albero… La forza della Gentilezza verso la natura” proposto dall’Associazione NINPHEA, per camminare nella natura, per conoscere i fiori della gentilezza, per abbracciare gli alberi, per divertirsi in attività creative con la danza e la musica.

Il Festival dell’educazione si è rivolto a tutti coloro che guardano al futuro con passione, con la convinzione che l’educazione sia un’opportunità per generare ben-essere sia a livello individuale che collettivo.